Mi manda Cara Garbatella…..

Mi manda Cara Garbatella…..

a cura di Marcello DELOGU

In attesa che questa rissosa maggioranza finisca l’assedio alla …. “Finanziaria”, facciamo il punto sul Condono Edilizio. Allo stato dell’Arte (cioè oggi, domani non è dato sapere..) …..

Mi manda Cara Garbatella…..

a cura di Marcello DELOGU

In attesa che questa rissosa maggioranza finisca l’assedio alla …. “Finanziaria”, facciamo il punto sul Condono Edilizio. Allo stato dell’Arte (cioè oggi, domani non è dato sapere..) la sanatoria per gli abusi edilizi, se realizzati entro il 31 marzo ’03, è possibile:

  • Per nuove costruzioni residenziali con singole unità immobiliari con cubature fino a 750mc. e per un limite di 3.000mc. per ogni fabbricato.

  • Per i non residenziali non c’è limite. Tuttavia lo scontro all’interno del Governo è ancora fortissimo e si incentra sulla “pesantezza” del Condono, che in parole semplici è la cubatura massima sanabile e la formulazione del limite del 30% per gli ampliamenti. Per questi aspetti attendiamo la stesura del testo finale.

    Parlando di costi per la regolarizzazione:

  • Abusi maggiori come nuova costruzione o ampliamento o Oblazione pari a 100,00 € per ogni metro quadro di superficie da sanare. In caso di “possibile” maggiorazione regionale +10% quindi 110,00 €. Per il non residenziale si spendono 150,00 € (165,00 €); o Oneri Concessori 89,00 € per ogni metro quadrato come anticipo (l’importo esatto sarà determinato con l’istruttoria, mediamente valutabile in circa 150,00 €);

  • Abusi minori o Oblazione forfettaria di 3.500,00; 1.700,00 o 516,00 € a seconda della classificazione dell’intervento di restauro o di trasformazione edilizia come classificato da art.3, L.n. 380/01 (Testo Unico Edilizia) o Oneri Concessori 45,00 € per ogni metro quadrato come anticipo (l’importo esatto sarà determinato con l’istruttoria, mediamente valutabile in circa 80,00 €);

  • Rateizzazioni o Prima rata alla presentazione della domanda, comunque entro il 31 marzo ’04, pari al 30% dell’oblazione con un minimo di 1.700 € o l’intero importo in caso di oblazione forfettizzata, più il 30% degli Oneri Concessori con un minimo di 500,00 €; o Seconda rata il 30 giugno ’04 pari alla prima metà delle differenze ancora da pagare dopo l’anticipo; o Terza rata il 30 settem/Pe ’04 pari alla seconda metà delle differenze ancora da pagare dopo l’anticipo; o L’importo definitivo degli Oneri Concessori deve essere versato entro il 31 dicem/Pe ’06 secondo le indicazioni date dall’Amministrazione Comunale.

 

Volendo è possibile già presentare l’Istanza presso l’USCE (Ufficio Speciale Condono Edilizio) visto che il Decreto Legge 269/03 (validità 60gg.) è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 2 otto/Pe ’03. Chi vivrà vedrà…

 

 

Copyright tutti i diritti riservati – Cara Garbatella Anno 0 – Novembre 2003

 

 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail