Raccolta firme per la sicurezza di Via Alessandra Macinghi Strozzi

Raccolta firme per la sicurezza di Via Alessandra Macinghi Strozzi

Sono un abitante del quartiere Garbatella che, stanco di dover rischiare la propria vita e quella delle proprie bimbe per attraversare Via Macinghi Strozzi, angolo Via Tolli, e dopo avere assistito in questo punto a numerosi incidenti, ha deciso di avviare una raccolta di firme per convincere il Comune e il Municipio XI a trovare una soluzione al problema.
macinghi-strozziSi tratta dello stesso tema che sollevato da Cara Garbatella in data 9 luglio scorso: vedi https://www.caragarbatella.it/index.php/2004/54-ottobre-2004/599 (“Piazza Oderico da Pordenone e Via Macinghi Strozzi, a rischio la sicurezza stradale”) Visto che l’impegno del comitato di Lotto non ha sortito effetti, ho pensato che solo coinvolgendo un maggior numero di abitanti (ed elettori) potesse sensibilizzare le istituzioni preposte ad intervenire. A tale proposito volevo segnalare che sono riuscito a convincere gli organizzatori della festa di Legambiente (svoltasi dal 13 al 16 settembre presso il parco di Via Rosa Raimondi Garibaldi) ad ospitare presso uno degli stand la raccolta delle firme.

Se non dovessero bastare le firme ottenute durante questo evento, proseguirò nella raccolta delle sottoscrizioni anche grazie all’interesse e al supporto che sto riscontrando in tutti i cittadini abitanti nei numerosi palazzi presenti nelle zone limitrofe ad ambo i lati di Via Macinghi Strozzi.

Una volta raccolto un numero sufficiente di firme (mi sono prefissato un minimo di circa 500) provvederò ad allegare le stesse a una lettera da inoltrare a tutti i responsabili presso il Comune di Roma e l’XI Municipio affinché adottino con urgenza provvedimenti concreti, quali ad esempio l’installazione di un semaforo a richiesta.Non so se vorrete supportarmi nella battaglia che sto conducendo pubblicizzando questa petizione sul vostro sito. Io in ogni caso vado avanti e magari tra meno di un anno riuscirò ad evitare che qualche altra persona lasci le penne in quel punto maledetto. A fianco la nota che tenta di spiegare le ragioni della petizione.

Stefano Guicciardi

PETIZIONE

Per garantire la sicurezza dei pedoni in prossimità dell’incrocio tra Via Macinghi Strozzi, Via Anna Maria Taigi e Via Filippo Tolli. Questo incrocio rappresenta un passaggio obbligato per tutti coloro che intendono recarsi a piedi presso:

  • i giardini pubblici Monsignor De Nobles
  • l’oratorio San Filippo Neri
  • la parrocchia di Via delle Sette Chiese
  • il mercato ortofrutticolo di Via Rosa Raimondi Garibaldi
  • il parco pubblico di Via Rosa Raimondi Garibaldi
  • l’Istituto Cesare Baronio
  • l’Università San Pio V
  • la Regione

Si tratta di un flusso di persone elevatissimo, soprattutto bambini e anziani, quotidianamente esposte al rischio di essere investite a causa dell’elevata velocità dei veicoli che percorrono Via Macinghi Strozzi, un tratto di strada che per circa 800 metri risulta privo di semafori. Come testimoniano i numerosi incidenti avvenuti negli anni, anche recentemente, le strisce pedonali non rappresentano una soluzione adeguata per garantire la sicurezza dei pedoni, anche per via delle macchine spesso parcheggiate in prossimità del suddetto incrocio o addirittura sopra le strisce. Per evitare ulteriori vittime, si richiede pertanto al Comune di Roma e al Municipio XI di intervenire con urgenza con l’installazione di un semaforo a chiamata in prossimità di questo incrocio o alternativamente con dossi artificiali lungo Via Macinghi Strozzi o qualsivoglia sistema di rallentamento della velocità ad effetto ottico, acustico o vibratorio compatibile con le normative vigenti.

Copyright tutti i diritti riservati – Cara Garbatella Anno 9 – Novembre 2012

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail