Lunga vita al mercato!

Ristrutturazione del mercato coperto

Lunga vita al mercato!

a cura di Giancarlo PROIETTI

Non sono un super esperto nel fare la spesa, ma ho la presunzione di cavarmela, questo l’ho imparato fin da bambino frequentando il mercato coperto di Garbatella. Negli anni la sensazione era chiara: sempre meno gente, con la ovvia conseguenza di sempre più banchi deserti e molti gestori sono stati costretti a cessare l’attività. Ritengo che tutto questo è un peccato perché in un quartiere come il nostro, dove spesso si respira un’aria più popolare che un’atmosfera di una metropoli quale è diventata Roma, il mercato rappresenta un momento d’incontro, e permette un rapporto più umano …..

Ristrutturazione del mercato coperto

Lunga vita al mercato!

a cura di Giancarlo PROIETTI

Non sono un super esperto nel fare la spesa, ma ho la presunzione di cavarmela, questo l’ho imparato fin da bambino frequentando il mercato coperto di Garbatella. Negli anni la sensazione era chiara: sempre meno gente, con la ovvia conseguenza di sempre più banchi deserti e molti gestori sono stati costretti a cessare l’attività. Ritengo che tutto questo è un peccato perché in un quartiere come il nostro, dove spesso si respira un’aria più popolare che un’atmosfera di una metropoli quale è diventata Roma, il mercato rappresenta un momento d’incontro, e permette un rapporto più umano rispetto ai grandi magazzini.

E’ vero che la struttura era fatiscente, ma penso che questo non sia l’unico motivo della lenta agonia che stava vivendo il nostro mercato rionale, l’insorgere di supermercati, una vita sempre più frenetica, la diminuzione delle classiche casalinghe, problemi legati agli orari, questi sono solo alcuni dei motivi. L’importante era fare qualche cosa per non veder morire questo luogo storico di Garbatella. Da qui nasce l’esigenza di ristrutturare il mercato, rimodernandolo e dotandolo di servizi funzionali ed altre cose che possano incentivare la rinascita di questo centro; per permettere la ristrutturazione il mercato è stato spostato in via di santa Galla. Devo dire che l’impressione che ho, frequentandolo oggi è, sicuramente positiva, c’è maggior affluenza e alcuni operatori commerciali non nascondono la loro soddisfazione, altri sono più cauti dicendo che per avere una visione più reale bisogna aspettare il primo anno per tirare un bilancio. Personalmente non nascondo la mia soddisfazione, si assiste a contrattazione di prezzi, a divertenti battute romanesche, insomma segnali che dicono che la cultura della grossa industria dei supermercati, molte volte priva di calore e di colore può essere battuta. E adesso…da un colloquio avuto con l’assessore ai lavori pubblici Alberto Attanasio ho saputo che presso le strutture che ospitavano il vecchio mercato sono iniziati i lavori di verifica e di sondaggio. Ho visti il progetto ed ho ascoltato le idee che ci sono per ristrutturare e trasformare in struttura polivalente il vecchio edificio, i finanziamenti non mancano parte dei quali provengono dal contratto di quartiere. L’assessore ci ha riferito di colloqui avuti con funzionari delle poste per valutare l’ opportunità di aprire uno sportello postale e stanno studiando la possibilità di mettere una banca, di aprire un parcheggio sottostante, tentando di aumentare i posti auto allargandolo o realizzandolo su due piani e di inserire all’interno della struttura mercatini eco-solidale con alimenti biologici lanciando una campagna sulla qualità dei prodotti. I tempi potrebbero essere più rapidi si parla di una durata dei lavori di circa ventiquattro mesi. Io da abitante del quartiere mi sento di dire “Lunga vita al mercato” dove ci si incontra, dove i rapporti sono più diretti e dove, lasciatemelo dire, si risparmia e la qualità non manca.

 

NINOS: un gesto di solidarietà per il futuro dell’Argentina. Manda un buono pasto ad un bambino argentino. L’Argentina è un paese travolto da una tremenda crisi economica e sociale che ha già causato centinaia di vittime e di cui non si vede ancora una soluzione. Le cause del disastro sono diverse: dalla sciagurata gestione dell’economia e della finanza nazionali, all’imposizione di ricette sbagliate del Fondo Monetario Internazionale. Per questo i Democratici di Sinistra di Garbatella aderiscono alla campagna di solidarietà e di raccolta fondi a favore dei bambini argentini: i contributi raccolti serviranno ad acquistare beni alimentari da utilizzare nelle mense popolari. Per potere darci una mano puoi passare tutti i giorni alla Villetta (via F. Passino 26) dalle ore 17.30 alle ore 20.30

oppure contattarci telefonicamente allo 06-5136557.

 

 

Copyright tutti i diritti riservati – Cara Garbatella Anno 0 – Febbraio 2003

   

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail