Ha prevalso la mozione di Mussi e Berlinguer

Congresso Ds aGarabatella

Ha prevalso la mozione di Mussi e Berlinguer

In preparazione del congresso nazionale dei Democratici di sinistra, in programma per i primi del prossimo febbraio al Palazzo dei congressi dell’Eur, si è tenuto nei giorni scorsi alla Villetta il congresso della Sezione Ds della Garbatella, una delle più attive e importanti in campo cittadino, anche per numero di iscritti, in un quartiere dove il partito è largamente di maggioranza relativa. Le quattro mozioni in competizione sono state presentate da personalità al …..

Congresso Ds aGarabatella

Ha prevalso la mozione di Mussi e Berlinguer

In preparazione del congresso nazionale dei Democratici di sinistra, in programma per i primi del prossimo febbraio al Palazzo dei congressi dell’Eur, si è tenuto nei giorni scorsi alla Villetta il congresso della Sezione Ds della Garbatella, una delle più attive e importanti in campo cittadino, anche per numero di iscritti, in un quartiere dove il partito è largamente di maggioranza relativa. Le quattro mozioni in competizione sono state presentate da personalità al più alto livello: rispettivamente dall’on. Livia Turco, ex ministro per le Pari opportunità (mozione n. 1 della maggioranza, guidata dal segretario Fassino); dall’on.Fabio Mussi, uno degli attuali vicepresidenti della Camera e ex capogruppo dei Ds a Montecitorio (mozione n. 2, primo firmatario lo stesso Mussi); da Giorgio Mele, membro della direzione Ds (mozione n. 3, primi firmatari Cesare Salvi e lo stesso Mele); dall’on. Fulvia Bandoli, membro della direzione Ds, responsabile dell’area ambiente (mozione n. 4, presentata dagli ecologisti Ds, prima firmataria la stessa Bandoli).
Dopo un lungo e appassionato dibattito durato due giorni, il voto ha registrato la netta prevalenza della mozione Mussi-Berlinguer col 70,5% seguita dalla mozione Fassino col 28,4. La mozione bandoli ha ottenuto 1 voto e 1 elettore si è astenuto.

 

Copyright tutti i diritti riservati – Cara Garbatella Anno 1 – Dicembre 2004

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail