Claudio marotta si dimette. Alla cultura subentra Michela Cicculli

“Sono stati due anni di lavoro entusiasmanti, gomito a gomito con mio fratello e presidente Amedeo Ciaccheri. Prima la corsa per vincere le elezioni e poi, pancia a terra, a lavoro per il bene comune del nostro territorio. Ora però mi dimetto ed entra in giunta Michela Cicculli che è più brava di me e più seria. Io cambio un po’ aria, ce lo chiede l’Europa.” Con queste parole ed un selfie sui social l’assessore Claudio Marotta annuncia le sue dimissioni.

Dopo mesi affianco del nostro minisindaco Ciaccheri, contribuendo a tante iniziative, ora Claudio lascia il posto a Michela Ciucculi, già presidente della consulta femminile territoriale.

La nuova assessora avrà il compito di seguire il bilancio del Municipio e le politiche giovanili, rafforzare poi i percorsi di autonomia e le politiche di genere. In particolare terra anche conto di due questioni decisive: il protagonismo delle nuove generazioni e le tematiche di genere come bussola da seguire oggi come in futuro. Mentre la delega alle politiche culturali passa alla Assessora Francesca Vetrugno,  già incaricata di seguire tutte le attività legate a Garbatella 100.

E a proposito di Garbatella 100, Marotta per concludere al meglio il suo incarico ci annuncia una novità. “Proprio oggi dopo tanto impegno ci avviciniamo all’apertura della biblioteca a Montagnola e poi, entro il 2020, l’apertura di un’ulteriore biblioteca comunale a San Paolo. E con Moby Dick sono tre centri culturali aperti in una manciata di mesi!”

Di Ilaria Proietti Mercuri

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail