“Materia Prima”: la stagione artistica del Teatro Palladium dell’Università Roma Tre

Si chiama “Materia Prima” la stagione artistica 2022-2023 del Teatro Palladium perché, nonostante la crisi che stiamo vivendo, l’arte, la cultura e il teatro sono elementi ai quali non possiamo davvero rinunciare. Soprattutto se sono eclettici e ricchi, come la programmazione del Teatro dell’Università Roma Tre, curata da Luca Aversano, Presidente della Fondazione Roma Tre Teatro Palladium.
“La nuova stagione artistica del Palladium — afferma Massimiliano Fiorucci, Rettore dell’Università degli Studi Roma Tre – costituisce un’occasione importante per riaffermare l’impegno culturale e sociale di Roma Tre nella promozione di un’idea di teatro concepita come la sintesi più alta e compiuta tra formazione, ricerca e promozione culturale. Il Teatro Palladium, attraverso un cartellone ricco di appuntamenti, che spaziano dalla prosa alla danza, passando dalla musica e dal cinema, si è infatti affermato con determinazione in questi anni come luogo privilegiato di creatività artistica, svolgendo così un’azione preziosa di sensibilizzazione del pubblico — e in particolare delle nuove generazioni — all’arte di qualità rappresentando un polo culturale di eccellenza per tutto il territorio cittadino”.
Ma vediamo gli appuntamenti previsti entro la fine dell’anno. La programmazione integrale per i mesi successivi sarà disponibile sulla pagina on line di Cara Garbatella.

TEATRO

Audience Revolution, con la direzione artistica di Alessandra De Luca, rappresenta in toto la mission della nuova stagione teatrale: rendere i giovani spettatori attivi e consapevoli. È un percorso laboratoriale e di incontri articolato intorno agli spettacoli in calendario: Apocalisse tascabile di Niccolò Fettarappa Sandri e Lorenzo Guerrieri, Gianni (26 ottobre) della Compagnia Baglioni/Bellani, Essere o non essere (18 novembre) di Teatro Koreja in collaborazione con Babilonia Teatri, Dall’altra parte | 2+2=? (18 dicembre) della compagnia Putéca Celidonia.
E ancora: il 5 novembre Il quaderno di Sonia – Appunti lunari e canzoni terrestri con l’attrice Sonia Bergamasco che porta in scena un dialogo musicale con il compositore Fabrizio de Rossi Re, che la accompagna al pianoforte, con la speciale partecipazione di Fabio Battistelli al clari
netto.

MUSICA

Tanti gli appuntamenti della stagione concertistica della Roma Tre Orchestra, tra cui il concerto del 24 aprile con Ascanio Celestini.
Dal 23 ottobre torna il festival Flautissimo con la consueta due giorni di musica da camera (29 e 30 ottobre) in compagnia dei migliori flautisti al mondo come Emmanuel Pahud, Philippe Bernold, Jasmine Choi – e i grandissimi interpreti della Sezione Teatro & Musica come Massimo Popolizio, Fabrizio Bentivoglio, Maria Paiato.
A Pier Paolo Pasolini, in occasione del Centenario della sua nascita, sono dedicati diversi eventi. Quattro gli appuntamenti della rassegna Speciale Pasolini di Nuova Consonanza: 24 e 31 ottobre, 7 e 14 novembre.
Domenica 13 novembre sempre per Nuova Consonanza andrà in scena Carmina Nuptialia, melologo in cinque quadri su testi di Gaio Valerio Catullo.
Torna il 6 e 7 dicembre il Workshop Nazionale della Musica Universitaria, che nella prima edizione 2021 ha coinvolto 10 città italiane, 12 università e oltre 250 studenti provenienti da tutta Italia.
Il 17 novembre si terrà un concerto promosso dalla Ambasciata della Repubblica Federale di Germania. Protagonista il Quartetto Shaborùz che eseguirà musica del compositore Luca Lombardi, scritta in memoria della Shoah, e di Ludwig van Beethoven. Un evento in collaborazione con la Comunità Ebraica di Roma e con la Scuola di Musica di Fiesole, dalla quale proviene il quartetto.

CINEMA

Dal 4 novembre il Teatro ospiterà la 4a edizione di #viteinmusica, rasse¬gna di incontri e proiezioni sul biopic musicale, con la collaborazione di Enrico Carocci e Vito Zagarrio.
Protagonista della nuova stagione anche il premio Movie to Music, che celebra il rapporto spesso simbiotico e indissolubile tra musica e cinema valorizzando i migliori film di argomento musicale. Curato dalla critica e giornalista cinematografica Paola Casella, il premio è unico nel suo genere.
Tra il 28 novembre e il 3 dicembre si terrà, inoltre, la nuova edizione di CineMaOltre — Palladium Film Festival, rassegna di cultura cinematografica promossa e curata da Vito Zagarrio, che, in collaborazione con il Trinity College Rome Campus, curerà la seconda edizione di Rome on the Screen, progetto dedicato al rapporto tra il cinema e la città “caput mundi” e dedicato quest’anno ai miti reciproci tra cinema italiano e americano.

EVENTI CULTURALI E DI AMBITO FORMATIVO

Il 14 dicembre si terrà il convegno dedicato a uno dei più pungenti e moderni scrittori del ‘900, scomparso cinquant’anni fa dopo una vita intensa e tormentata: Luciano Bianciardi. L’idea è nata da Maria Jatosti, scrittrice e sua ex compagna di vita che sarà affiancata da figure di rilievo culturale nazionale quali Goffredo Fofi, Pino Corrias, Ricky Tognazzi, Giuliano Montaldo. Un progetto promosso dall’VIII Municipio di Roma.
Il 17 novembre mattina, in occasione dell’annuale Giornata Mondiale della Filosofia, si svolgerà Filosofia in dialogo: lezioni, conferenze e dibattiti condotti da docenti di Roma Tre e da personalità della cultura, destinati principalmente agli studenti delle scuole.
Il 9 dicembre avrà luogo la IV edizione di un progetto rivolto agli istituti di istruzione superiore per avvicinare gli studenti alle pratiche creative e ai linguaggi artistici contemporanei attraverso la loro interazione, nel teatro, con le discipline del curricolo scolastico. Il tema del 2022, Infiniti Mondi, volge lo sguardo alla pluralità di scenari, oltre i confini netti tra teatro, musica, danza e audiovisivo.
Nel mese di novembre è inoltre in previsione lo spettacolo Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso ma non avete mai osato chiedere a un essere umano (ma soltanto a internet), un evento della Compagnia teatrale del Dipartimento di Scienze della Formazione, a cura di Gilberto Scaramuzzo. Il 13 dicembre ritorna la rassegna T.E.H.R. (ThematicExibitions on Human Rights), con Isabel Russinova.
Il 19 e 20 dicembre si terrà la restituzione pubblica degli esiti della residenza didattica Vestiti della vostra pelle, condotta da Andrea Cosentino nell’ambito del Progetto per un teatro necessario, rivolto ad artisti, gruppi teatrali, registi, musicisti, scenografi e tecnici, prevalentemente under 35.
In occasione del decennale dalla morte di Vincenzo Cerami – scrittore, sceneggiatore, paroliere – scomparso nell’estate del 2013, è in preparazione Mediamente Cerami, una rassegna di eventi a cura di Ugo Fracassa che — oltre a giornate di studio e di memoria organizzate presso il Dipartimento di Studi Umanistici e la Biblioteca Nazionale Centrale — prevede al Teatro Palladium una serata conclusiva di letture e canti di scena.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail