Non procedono i lavori del cavalcaferrovia

Il ponte tra la Circonvallazione e la Via Ostiense

Non procedono i lavori del cavalcaferrovia

di Eraldo Saccinto

Doveva essere la punta di diamante della viabilità nel progetto di riqualificazione del quadrante Ostiense, Marconi, Garbatella. La giunta Alemanno lo ha ereditato, come tutta l’area degli ex mercati, come ponte di collegamento essenziale per la viabilità locale. I lavori, però sono stati bloccati per lungo tempo e sono ripresi col contagocce.
Le ultime informazioni sono quelle che riguardano l’esecuzione delle fondazioni profonde ma il cantiere è stato fermato perché sembra che la Soprintendenza comunale abbia ritenuto necessario condurre ulteriori sondaggi archeologici. A ciò si sono aggiunti problemi di natura geotecnica e lavori di bonifica e rimozione di sottoservizi Italgas. Per cui la fine dei lavori adesso è stata ripianificata a non prima della metà del prossimo anno. …..

Anche da noi fa strage di palme: il Punteruolo rosso

Anche da noi fa strage di palme: il Punteruolo rosso

Il Punteruolo rosso, originario dall’Asia meridionale, ha colpito anche qui da noi, alla Garbatella. L’insetto, ovvero il vorace Rhynchoforus ferrugineus, è un coleottero curculionide nemico soprattutto delle palme, che divora in ogni sua parte fino ad ucciderle. Nel quartiere la palma più vistosamente colpita e uccisa è il magnifico esemplare che svettava al fianco della scalinata del Pincetto, a Piazza Benedetto Brin.
Ora è ridotta a un tronco nudo e calvo, avendo perduto completamente la sua bella e folta chioma. Alla Garbatella …..

Dal Municipio

Dal Municipio Raccolta dei rifiuti ingombranti a giorni prestabiliti nel Municipio L’Ama ha avviato un servizio di raccolta gratuita di rifiuti ingombranti riservato alle utenze domestiche. Un servizio ancor più vicino ai cittadini per contrastare il cattivo costume dell’abbandono indiscriminato di suppellettili, elettrodomestici e arredamenti. Il servizio nel Municipio Roma XI sarà attivo ogni 1° … Leggi tutto

Garbatella Jazz Festival 2010 Gran successo della sesta edizione

Organizzato dalle associazioni “Cara Garbatella” e “Altrevie”

Garbatella Jazz Festival 2010
Gran successo della sesta edizione

La manifestazione ha assunto negli anni popolarità e prestigio cittadini. Tre serate ad alto livello e dense di pubblico alla Villetta di Via Passino.

di Benedetto Mercuri

Lino Patruno, Luca Velotti, Gianni Sanjust, Red Pellini: sono solo alcuni degli artisti saliti sul palco della rassegna jazzistica che si svolge da sei anni, al cospetto dei due pini secolari che sovrastano un casale del XVII secolo al centro, o quasi, della Garbatella.
Anche quest’anno, e non poteva essere altrimenti, il 23, 24 e 25 settembre si è svolto il “Garbatella Jazz Festival”, la rassegna, che é arrivata alla sesta edizione, ha avuto luogo, come avviene tradizionalmente, alla “Villetta” di Via Passino 26, sede dell’Associazione culturale “Cara Garbatella”.
Nell’edizione di quest’anno, negli intenti degli organizzatori si sono voluti mettere a confronto modi diversi di suonare ed ascoltare jazz, nonché evidenziare differenti dialettiche che si possono sviluppare tra artista e pubblico. Nella prima serata i protagonisti sono stati Andrea Beneventano al piano e Nicola …..

Indignazione a Garbatella per lo scempio del CTO

Proteste contro la politica liquidatoria della Giunta Polverini

Indignazione a Garbatella per lo scempio del CTO

Chiusura del Pronto soccorso medico. Drastica riduzione dei posti letto. Soppressione di interi reparti come la neuro, la rianimazione, l’Unità spinale. Verso la liquidazione dell’ospedale di un quartiere di anziani. Le gravi responsabilità fin dai tempi della Giunta Storace

di Massimo Marletti
Coordinamento iscritti CGIL del CTO

Igiorni scorsi, dopo le notizie diffuse dalla stampa cittadina circa il progressivo imminente smantellamento del CTO, si è svolta per le strade del quartiere una manifestazione di protesta a cui hanno partecipato, oltre a centinaia di cittadini, le istituzioni locali, le forze politiche democratiche, le organizzazioni sindacali, i centri anziani e praticamente tutte le associazioni presenti sul territorio. La battaglia per la salvaguardia di questa fondamentale struttura sanitaria è in atto da mesi e noi ne abbiamo dato puntualmente notizia ai cittadini. Ora siamo arrivati alla conclusione dell’attacco al CTO, che fa seguito alla chiusura del  poliambulatorio di Piazza Pecile, che già tanti disagi ha arrecato alla popolazione.
Riprendiamo il discorso ripercorrendo le varie tappe che hanno portato all’attuale stato di grave crisi …..

Domande mal poste


Domande mal poste

Spettabile redazione, leggo sul vostro numero di dicembre lo Speciale dedicato alla Sanità del nostro Municipio. Come mai tanto scalpore e meraviglia da parte vostra per la quasi certa chiusura dei locali ASL di Piazza Pecile? Dove eravate quando fu chiusa la sede ASL di Largo delle Sette Chiese? Perché tale chiusura passò sotto silenzio? Allarghiamo il discorso anche alla sede del Municipio XI, di Largo delle Sette Chiese: quando riaprirà? Sono più le volte che gli operai non lavorano che quelle che lavorano. Possibile che non vi sia nessuno preposto alla vigilanza e al controllo? Perché non restituire al Municipio anche i locali  abusivamente occupati dal Centro sociale la Strada, che erano l’ archivio del nostro Municipio? …..

Lettere febbraio 2010


Segnalazioni al Municipio

Abito a Via delle Sette Chiese. Pur sforzandomi di apprezzare il restauro intrapreso nel tentativo di valorizzare l’antica strada, non posso fare a meno di segnalare alcune incongruenze. Nel tratto Largo delle Sette Chiese – Piazza Sant’Eurosia le strette aiuole che corrono lungo i marciapiedi sono diventate per mancanza di manutenzione ricettacolo di sporcizia o di cespugli incolti. In tal modo, oltre ad essere antiestetiche, contribuiscono a rendere difficoltoso il passaggio dei pedoni. Non sarebbe più opportuno chiudere quelle inutili aiuole con delle lastre di basalto, uniformandole al resto del marciapiede? E ancora. Non sarebbe ora di correggere quello spigolo di marciapiede all’incrocio con Via Borri, contro il quale continuano a sbattere le macchine, danneggiandosi e spostando le pietre del ciglio?
Dante Tersigni …..

Dedicato a Carlo Acciari il nono Premio Fantasia

Dedicato a Carlo Acciari il nono Premio Fantasia

Sarà dedicato alla memoria del pittore Carlo Acciari, recentemente scomparso, la nona edizione del tradizionale Premio Fantasia, organizzato dall’Associazione “Il tempo ritrovato”, che si concluderà il prossimo 15 febbraio con una cerimonia nel Teatro “In portico” alla Circonvallazione Ostiense. La morte dell’artista, molto noto nel quartiere, aveva provocato una vasta generale emozione. Dalla Associazione è stata avanzata la proposta di intitolare a Carlo Acciari la scalinata che sovrasta la fontana di Carlotta (già dedicata al missionario del XVII secolo Angelo Orsucci) da lui tante volte dipinta, come nel bel quadro che fa da sfondo alla sala consiliare del nostro Municipio. Una proposta questa alla quale aderisce volentieri Cara Garbatella. …..

Scompare il pedagogista prof. Carlo Piantoni

Scompare il pedagogista prof. Carlo Piantoni

Si è spento nei primi giorni dello scorso dicembre il prof. Carlo Piantoni, pedagogo e docente universitario, membro emerito del Gruppo di Studio e Ricerca per la promozione dell’educazione artistica dell’UNESCO, esperto dell’uso delle immagini e dei linguaggi non verbali. E’ noto per le sue numerose pubblicazioni sull’educazione all’immagine e per l’ attività svolta nel campo della qualificazione e dell’aggiornamento degli insegnanti.
Piantoni iniziò la sua opera di maestro nell’immediato dopoguerra tra mille difficoltà in uno sperduto villaggio dell’Umbria. Il fatto di risiedere sul posto, tra i contadini e i braccianti, gli offre la possibilità di effettuare una preziosa esperienza umana.. Nel ’60 il maestro terrà settanta lezioni al famosissimo corso televisivo “Non è mai troppo tardi”. …..

L’Oratorio San Filippo Neri festeggia 75 anni di attività

L’Oratorio San Filippo Neri festeggia 75 anni di attività

di Leopoldo Tondelli

L’Oratorio San Filippo Neri, che nel 2010 festeggia 75 anni di attività, è collegato da tutti gli abitanti della Garbatella alla “Chiesoletta”, la chiesetta adiacente l’Oratorio, dedicata a San Isidoro, santo spagnolo protettore delle campagne, e a Sant’Eurosia, protettrice dalla grandine. Padre Generoso Calenzio (come ricorda Padre Guido Chiaravalli in un suo scritto pubblicato per i cinquant’anni dell’Oratorio) la volle salvare, alla fine del XIX secolo, dal distruttivo abbandono in cui si trovava. La lapide all’ingresso dell’Oratorio ricorda poi che il signor Luigi Santambrogio, subentrato alla sua proprietà, “i locali e il terreno adiacente a servizio spirituale del nascente quartiere umilmente offrì”. La storia dell’Oratorio si intreccia in modo indissolubile con quella del quartiere, non soltanto perché quasi tutti gli abitanti della Garbatella e dei quartieri vicini hanno frequentato da bambini le vecchie strutture, ma soprattutto per il fatto che l’Oratorio ha sempre, tramite i suoi sacerdoti, adempiuto alle aspettative ed alle esigenze sociali della zona, soddisfacendole e spesso anche anticipandole. …..